Anticipato dal singolo “Droga”, RASTY KILO pubblica il nuovo album “CINZIA” fuori per THAURUS (distributed by Believe) su tutte le piattaforme di streaming e digital download.

Inaugurato il 2021 con due collaborazioni di spessore – “Pesola” di LX e “Italian Hustler” di Guè –, e dopo aver preparato il terreno con “Droga”, RASTY KILO torna con un nuovo album, pronto a ristabilire la propria posizione all’interno del rap game. Per farlo, ha scelto di restare fedele alle sue origini, al suo immaginario, alla sua vita: negli anni trascorsi del suo ultimo disco, però, la vita del rapper è cambiata, e la sua crescita e le sue esperienze si riflettono in un disco profondo, aggressivo ma al contempo molto personale.

“CINZIA” è, infatti, un disco che non nasconde nulla. RASTY KILO torna indietro negli anni, all’infanzia, alle difficoltà affrontate crescendo, fino ad arrivare ai momenti in cui alcune scelte sono sembrate obbligate. Il mondo in cui è cresciuto, le scelte che ha dovuto fare, le conseguenze, non sono però glorificate. Il racconto di RASTY è cronaca, è realtà vissuta, non è romanzata, non è osannata. “CINZIA” racconta una vita vera, ma non è un invito all’emularla, al cercare di replicarla, anzi – come raccontato anche all’interno del documentario realizzato con Noisey. Ecco perché brani come “Su mia madre”, “Air Force Bianca” o “Coma” colpiscono anche con più forza dei banger. Non mancano neanche quelli, però, perché le atmosfere, il sound e l’immaginario della strada restano una presenza fortissima nella musica del rapper di Ostia: nascono così “44 SDMG”, “Nel Back”, “Nevica”, e altro ancora.

Su 13 produzioni, 6 sono di Night Skinny, 4 di Junior K, e le ultime tre di Ketama126, Stabber e Big Joe. Un team di producer che è riuscito a costruire un tappeto sonoro coerente, ma in grado di spaziare: da beat cupi e incalzanti a tracce più aperte, da momenti in cui il flow rallenta ad altri in cui è particolarmente aggressivo, la tecnica e lo stile di RASTY KILO vengono ribaditi a più riprese.

Non mancano collaborazioni anche al microfono. Si tratta di artisti che il rapper conosce a livello personale, e con cui condivide un’affinità su quel piano, prim’ancora che musicale. I featuring si inseriscono nella tracklist in maniera organica, e aggiungono al disco prospettive diverse, ma complementari a quella di RASTY: Capo Plaza, Noyz Narcos, Guè, Tony Effe e Ketama126.

“CINZIA” è il manifesto della musica e della vita di RASTY KILO.

Share Button